Fusione dei Comuni

ComPAfvg ha sviluppato un modello di Piano di Accompagnamento al processo di fusione per i Comuni della Regione Friuli Venezia Giulia. 

Il Piano di Accompagnamento alla fusione di comPAfvg persegue l'obiettivo di rendere le Amministrazioni comunali e i cittadini protagonisti attivi di un percorso partecipativo per la creazione di un nuove Ente, la cui fattibilità passerà attraverso l'esito referendario. Il Piano prevede altresì lo sviluppo di un modello organizzativo funzionale conseguente.

Comuni più grandi e più solidi: questo è il futuro

Il modello del Piano di Accompagnamento è composto da quattro macro ambiti di intervento integrati tra loro:

1. Analisi di fattibilità

L'analisi di fattibilità compara i dati socio-economici, organizzativo-gestionali e finanziari dei territori e degli Enti coinvolti nel processo di fusione. Tra i vari dati presi in considerazione vi sono, a titolo di esempio: l’andamento demografico degli ultimi 20 anni; il contesto territoriale con relativa analisi SWOT; i bilanci comunali degli ultimi 3 anni; il patrimonio e l'organizzazione interna (sedi, uffici, personale); la qualità dei servizi al cittadino e alle imprese (costi e servizi); le implicazioni giuridiche (usi civici, nuovo nome del Comune, ecc.).

2. Analisi del sentiment

L'analisi, effettuata attraverso strumenti di indagine (questionari e focus group), ha l'obiettivo di rilevare il livello di conoscenza e la percezione diffusa, nonché le riserve, gli orientamenti e le aspettative nutriti sia da parte dei cittadini che da parte degli amministratori sulla fusione. L'indagine ha la finalità di dare voce, ma anche ascolto, a tutti gli stakeholder coinvolti nel processo. 

3. Percorsi di partecipazione

I percorsi hanno l'obiettivo di favorire la partecipazione dei cittadini, del personale dipendente, degli amministratori e degli altri portatori di interesse dei Comuni coinvolti nel processo di fusione. Ampio spazio viene dato alle ragioni del "sì" e alle ragioni del "no"; alla diffusione dell'informazione riguardante le scelte delle singole Amministrazioni; alla raccolta di proposte organizzative e di sviluppo post-fusione. A tal fine vengono organizzati incontri informativi, sono attivati gruppi di lavoro tematici e di accompagnamento, nonché incontri di confronto politico.

4. Comunicazione istituzionale

Una strutturata campagna di comunicazione integra l'intero processo di accompagnamento con la finalità di informare cittadini e stakeholder sugli aspetti tecnici della fusione (quadro normativo, analisi finanziarie, socio economiche ed organizzative) e la partecipazione consapevole della popolazione durante la consultazione referendaria. 

Mercoledì, 10 Settembre 2014 - Ultima modifica: Giovedì, 01 Dicembre 2016