Corso di perfezionamento universitario: 'Il ruolo del responsabile dei servizi finanziari nell'Ente Locale 2021. Essere attori della ripresa dopo l'emergenza'

Destinatari

• Responsabili e Addetti ai Servizi finanziari degli Enti Locali del FVG;
• Revisori che intendano approfondire la conoscenza delle caratteristiche tecniche e di funzionamento del sistema informativo contabile degli enti locali in un'ottica di collaborazione per la buona gestione dell'ente;
• Funzionari e Dirigenti degli Enti Locali del FVG che, intendendo progettare il proprio sviluppo di carriera all'interno dei Servizi Finanziari, desiderano sviluppare conoscenze specifiche.
Il corso è aperto a un numero massimo di 40 partecipanti, di cui 30 sono funzionari, dirigenti e revisori dei conti degli Enti Locali del Friuli-Venezia Giulia.
Per le iscrizioni dei partecipanti regionali, verrà data priorità in base alla data di iscrizione in un rapporto 70% funzionari e dirigenti degli Enti Locali (n° 21), 30% revisori dei conti (n° 9).
Non è possibile iscriversi a singoli moduli formativi.

Finalità

I servizi finanziari negli anni sono stati oggetto di numerosi cambiamenti che hanno portato a una costante evoluzione in risposta alle novità normative e di contesto che richiedevano profonde trasformazioni sia nell'operatività che nell'organizzazione del servizio stesso. L'anno 2020 e l'emergenza sanitaria poi ha portato un ulteriore elemento di discontinuità, e il responsabile finanziario si trova a dover programmare, gestire, rendicontare e valutare in un contesto instabile e con alti livelli di incertezza.
Nel 2021 la sfida è amplificata. Il recovery plan concesso all'Italia per la fase post-emergenziale porterà grandi finanziamenti che la Pubblica Amministrazione dovrà utilizzare presto e bene. Gli Enti Locali saranno chiamati a giocare un ruolo da protagonisti e la figura del Responsabile Finanziario sarà centrale. In questo contesto dovrà assumere ancor più peso il ruolo di coordinamento e supporto tecnico a tutte le figure dell'ente che saranno coinvolte e a chi dirige. Sarà chiesto al Responsabile Finanziario di agire affinché possa essere conciliata l'esigenza di garantire gli equilibri economico-finanziari con quella di salvaguardare gli equilibri sociali – portati dagli amministratori – e quelli organizzativi – che derivano dalla struttura interna.
Le competenze che sono richieste sono quindi di visione per immaginare le possibili opzioni di utilizzo delle risorse, di analisi, di innovazione (creativa) per riuscire a pensare oltre i limiti degli equilibri tradizionali e trovare soluzioni anche mai contemplate. In effetti si tratterà di sviluppare un cambio di approccio non banale. Dopo molti anni di gestione senza risorse, infatti per la PA il problema sarà riuscire a utilizzare in modo rapido ed efficiente grandi quantità di risorse.
La rilevanza di tali cambiamenti implica che il ruolo dei “Responsabili dei Servizi Finanziari” sia quello di un manager coordinatore di risorse sicuramente finanziarie ma ancor più umane e informative. I focus di specializzazione su cui concentrarsi sono pertanto:
a. capacità di gestione delle esigenze finanziarie adottando un approccio di sostenibilità anche sociale
b. capacità di “utilizzo” del patrimonio per creare valore aggiunto per l'ente e la sua comunità
c. capacità di controllo di processo oltre che finanziario adottando approcci, logiche e strumenti sempre più digitali
d. capacità di lavoro in team con tutti i soggetti coinvolti soprattutto con chi è deputato al controllo del servizio ovvero l'organo di revisione.
Il corso è organizzato in collaborazione tra il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell'Università di Udine e ANCI FVG e ComPA FVG, ed è patrocinato dall'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Udine e da ANCREL FVG.

Obiettivi

Al termine del percorso, i partecipanti:
a. Sono capaci di supportare tecnicamente le scelte strategiche dell'amministrazione, traducendo i dati contabili in informazioni e strumenti accessibili ai decisori politici
b. Sono capaci di rappresentare le informazioni contabili anche in modo innovativo
c. Sono capaci di analizzare e gestire le esigenze dell'amministrazione al fine di gestire funzionalmente le risorse economico finanziarie
d. Sviluppano capacità di innovazione nel processo decisionale del servizio, anche attraverso un costante confronto a livello regionale e nazionale
e. Programmano le risorse dell'ente in un contesto di complessità e incertezza crescente, in una logica di sostenibilità economica, finanziaria e sociale
f. Gestiscono le risorse dell'ente attraverso l'analisi dei dati provenienti dal sistema informativo contabile per monitorare i risultati raggiunti e attuando le azioni correttive anche in coordinamento con gli altri uffici;
g. Rendicontano e analizzano gli impatti della gestione propria e di quella degli altri uffici sul patrimonio dell'ente, la sua situazione finanziaria, e sui diversi portatori di interesse
h. Valutano i processi attraverso una capacità di diagnosi e progettazione organizzativa per la gestione dei processi interni
i. Gestiscono collaboratori e colleghi
j. Adottano una logica digitale nella gestione del servizio e delle proprie attività

Contenuti

Il percorso è composto da più moduli, parte delle quali in presenza e parte a distanza per un totale di 64 ore complessive.

Modalità

Le lezioni saranno in parte in modalità a distanza e parte in presenza. Per le attività a distanza verrà utilizzata la piattaforma Zoom, mentre per quelle in presenza, la sede sarà presso aule dell'Università degli Studi di Udine.
Il calendario è in corso di definizione, il corso si terrà indicativamente da settembre 2021 a marzo 2022. Le date e la modalità (presenza/online) saranno confermate alla validazione del calendario, con congruo anticipo rispetto l'avvio del percorso.

Docente

Il corso sarà tenuto da docenti del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell'Università degli Studi di Udine, con il contributo di docenti e testimoni di rilevanza nazionale e internazionale.