Prendersi tempo per la cura di sè

Destinatari
Assistenti sociali e AS coordinatori Area Adulti e Anziani

Finalità
Acquisire consapevolezza e capacità nel prendersi cura di sé come operatori sociali esposti ad elevato stress prolungato dovuto all'emergenza Covid-19 per prevenire forme d'usura psicofisica.

Obiettivi
- offrire alle operatrici uno spazio protetto di ascolto e cura di sé per la propria rigenerazione
- fornire alle operatrici strumenti e metodi per fare fronte alla “compassion fatigue”
- creare occasioni di dialogo e condivisione delle proprie fatiche come forma del prendersi cura
- affinare modalità significative di supporto reciproco usando le potenzialità degli incontri online

Contenuti
- Vivere in situazioni ad alta complessità, ambiguità, incertezza: riflessi a livello fisico, psichico ed emotivo
- Il viaggio delle/dei “caregivers” – un modello per dare significato a quanto ci è accaduto e ci sta accadendo
- A dialogo con le nostre emozioni – impariamo ad usare l'”ombrello delle emozioni” di Susan David
- La cura di Sé – la cura del Sé; una matrice per entrare in contatto con noi
- Trasformare l'ambiguità, l'incertezza e la complessità in visione, chiarezza su ciò che ci crea sovraccarico e stress, e capacità di comunicare
- Competenze per la vita: cosa abbiamo imparato dalla fatica di questi 18 mesi (quando sarà settembre) e come ci può servire di qui in avanti

Modalità
Ogni appuntamento prevederà in alternanza:
- Brevi spunti di riflessione
- Dialogo con la formatrice
- Confronto a coppie e piccolo gruppo (attivazione breakout rooms)

Docente
Dott.ssa Barbara Chiavarino – Coach Professionista Accreditata ICF (International Coaching Federation) e Formatrice Professionista (registro AIF), lavora nelle organizzazioni pubbliche e private sulle soft skills, con specializzazioni nell'ambito del leadership coaching e del medical coaching'.