Agenda digitale: questionario entro il 30 ottobre

Pisano e Attias sollecitano i Comuni

La Corte dei Conti ha prorogato al 30 ottobre la scadenza per compilare il questionario di verifica sullo stato di attuazione dell’Agenda digitale, inviato il 1 luglio scorso alle Amministrazioni territoriali (Regioni, Province, Province Autonome, Città Metropolitane e Comuni). E il Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano, insieme al Commissario Straordinario per l’Attuazione dell’Agenda Digitale, Luca Attias, torna quindi a sollecitare i Comuni con meno di 30mila abitanti che ancora non hanno avviato la compilazione del questionario.

La sollecitazione di Pisano e Attias

Già il 16 settembre scorso Pisano e Attias avevano inviato una lettera ai Comuni (di cui avevamo dato notizia qui) ricordando l’importanza del questionario che, pur non avendo valore statistico, consentirà di verificare l’avanzamento dell’attuazione delle azioni del Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione 2017-2019, a patto che ci sia una grande partecipazione da parte delle amministrazioni, centrali e locali. In particolare, come si ricorda nella lettera, “l’assenza di città più grandi e con una popolazione elevata rischia di inficiare il contributo degli altri e il lavoro della Corte dei conti e del Team digitale”.

I numeri: quante PA hanno compilato il questionario

Ad oggi circa il 75% delle Amministrazioni territoriali ha avviato la compilazione del questionario e la maggioranza di queste lo ha già completato. Per quanto riguarda i Comuni con meno di 30.000 abitanti, la percentuale è leggermente più bassa (74%).

Questionario: supporto alla compilazione

Il questionario è stato elaborato con il contributo del Team per la Trasformazione Digitale nell’ambito dell’Accordo quadro stipulato dalla Corte dei conti con il Commissario straordinario per l’attuazione dell’agenda digitale. Per chi avesse bisogno di supporto nella compilazione del questionario, la Corte dei conti ha attivato un servizio di assistenza dedicato.

La diffusione dei risultati

I risultati del monitoraggio saranno messi a disposizione del Parlamento per dare conto dello stato di informatizzazione degli enti territoriali, richiamando l’attenzione di tutte le amministrazioni sulla necessità di portare a compimento le attività operative indicate nel piano triennale per l’informatica nella PA.

(Fonte www.forumpa.it - Photo by Bench Accounting on Unsplash - https://unsplash.com/photos/C3V88BOoRoM)