I numeri della nuova legislatura del Parlamento europeo

Che aspetto ha il nuovo Parlamento europeo? Scopri di più su chi rappresenta gli europei per i prossimi cinque anni

Molte facce nuove, più donne e più giovani

Molte facce nuove, più donne e più giovani

In seguito alle elezioni di maggio 2019 in cui si è registrata la più alta affluenza degli ultimi vent’anni, la nona legislatura del Parlamento europeo ha avuto ufficialmente inizio con la prima sessione plenaria di luglio.

Molte facce nuove nell’emiciclo: il 61% sono infatti deputati al primo mandato.

Si tratta anche di un Parlamento con più donne che in passato: sono il 41%. Nella scorsa legislatura erano il 36,5%. L’Italia è leggermente sopra la media per percentuale di donne elette: sono il 42% dei deputati italiani.

L’età media dei deputati europei è 49 anni e mezzo, in discesa rispetto ai 53 anni degli eletti di 5 anni fa.

La deputata più giovane è la danese del gruppo dei Verdi Kira Peter-Hansen. Ha 21 anni ed è la più giovane parlamentare mai eletta. Il più anziano fra gli eurodeputati è l’italiano Silvio Berlusconi, del Partito popolare europeo.

Il Parlamento è composto da 751 eurodeputati provenienti da 190 partiti politici dei 28 stati membri. Una volta eletti al Parlamento europeo i deputati si raggruppano nei gruppi politici, formati sulla base di affinità politiche. Nel Parlamento attuale ci sono sette gruppi, uno in meno della legislatura precedente.

Nona legislatura del Parlamento europeo
Deputati ri-eletti 39 %
Nuovi deputati 61 %
Donne 41 %
Uomini 59 %
Età della più giovane 21
Età del più anziano 82
Età media 49.5
Gruppi politici 7

Per saperne di più

(Affari UE)