IL DIRITTO DI ACCESSO NEGLI APPALTI

Rivolto a Segretari comunali, Responsabili del trattamento dei dati, Responsabili PO, dipendenti e funzionari degli uffici comunali con i seguenti contenuti:

Brevi cenni sull'accesso documentale (Legge 241/1990 e s.m.i.) e su quello civico generalizzato (decreto legislativo 33/2013);
Analisi dell'articolo 53 del decreto legislativo 50/2016 e s.m.i.;
I casi di differimento all'accesso previsti dal 2° comma dell'articolo 53 citato e loro analisi;
I casi di esclusione dall'accesso previsti dal 5° comma dell'articolo 53 citato;
Analisi distinta dei singoli casi di esclusione di cui al 5° comma quali:
le informazioni fornite nell'ambito dell'offerta (cc.dd. segreti tecnici o commerciali) considerati unitamente al 6° comma dell'art. 53 e loro rapporto;
i pareri legali;
le relazione riservata del direttore lavori o dell'esecuzione e del collaudatore;
le soluzioni tecniche e programmi per elaboratore coperti da privativa intellettuale;
La questione dell'applicabilità dell'accesso civico generalizzato agli appalti;
La posizione della giurisprudenza amministrativa contraria all'applicabilità dell'accesso civico generalizzato agli appalti;
La posizione della giurisprudenza amministrativa favorevole all'applicabilità dell'accesso civico generalizzato agli appalti;
La posizione dell'ANAC sull'applicabilità dell'accesso civico generalizzato agli appalti;
La posizione del Consiglio di Stato (sezione IV e V) sull'applicabilità dell'accesso civico generalizzato agli appalti;
L'Adunanza Plenaria n. 10 del 15 aprile 2020.

Informazioni e iscrizioni cliccando qui