Dalla trasparenza ai dati: dalle norme alla pratica

Come creare valore aggiunto per i cittadini? Scoprilo partecipando all'incontro formativo di giovedì 8 febbraio.

È finito il tempo di dibattere di “nuove tecnologie”, perché molte di esse esistono ormai da decenni, condizionando e plasmando le nostre vite. Le pubbliche amministrazioni quindi, non possono rinunciare a scommettere su di esse, consapevoli che per trarre dei reali benefici dalla modernità occorre cambiare il proprio modo di pensare e di operare.  In questo incontro/confronto, ci interrogheremo su due parole chiave: la trasparenza, che è il “principio morale” a cui puntiamo e i dati, che sono i mattoncini con cui lavoriamo. Alternando la teoria alla pratica proveremo a capire come muovere i primi passi verso una pubblica amministrazione digitale e al servizio del cittadino. 

L'appuntamento è dunque per giovedì 8 febbraio dalle 9.00 alle 13.00 presso la Sala polifunzionale centro congressi della sede ENAIP a Pasian di Prato.

Info e iscrizioni su: www.formazione.compa.fvg.it

relatori:

Matteo Troìa
Informatico, classe 1993. Laureato in Informatica presso l'Università degli studi di Udine. Si occupa di Intelligenza Artificiale e di Data Science, ed è Data Scientist nella segreteria tecnica della Commissione Parlamentare d'Inchiesta sulla Digitalizzazione e l'Innovazione della Pubblica Amministrazione, alla Camera dei deputati.

Mattia Clemente
Giurista, classe 1987. Laurea in Scienze della politica e dei processi decisionali, presso l'Università degli studi di Firenze. Master in Parlamento e Politiche Pubbliche, presso la Luiss, con una tesi sul procedimento legislativo digitale. Si occupa di diritto dell'amministrazione digitale e ha fatto parte della segreteria tecnica della Commissione Parlamentare d'Inchiesta sulla Digitalizzazione e l'Innovazione della Pubblica Amministrazione, alla Camera dei deputati.

Lunedì, 29 Gennaio 2018 - Ultima modifica: Lunedì, 12 Febbraio 2018